giovedì 25 giugno 2009

In cucina con zafferano e pasta fresca

E che vi devo dire,adoro stare in cucina anche in estate,pastrocchiare con la farina,tirare fuori pentole,contenitori,mestoli e quant'altro,indossare il grembiulino e creare con le mie manine qualcosa di commestibile canticchiando e sperando che si tratti davvero di una pietanza commestibile :))))

Per la gitarella al Matese avevo preparato delle
Penne allo Zafferano


Ingredienti:

-penne rigate

-40 gr di burro
-1 cucchiaio di olio
-100 gr di pancetta tagliata a cubetti

-1 bustina piccola di zafferano

-1 confezione di panna

-una manciata di parmigiano
-pepe opzionale

Preparazione:
In una padella rosolate la pancetta col cucchiaio di olio e fate sciogliere a parte panna e burro insieme. Sciogliete lo zafferano in un pò di latte ed aggiungetelo alla panna che,come per magia,diventerà gialla e fate ridurre un pò il sugo. Cuocete le penne,scolatele ed alla fine conditele con la pancetta ed il composto con la panna,la manciata di parmigiano ed il pepe,fate saltare un momento e servite.
Perdonate la qualità della foto,è stata scattata un momento prima di scendere per la gitarella e quindi non si riesce neanche a vedere l'effetto giallo dello zafferano ma se mi credete sulla parola mi assicuro che le ho trovate superbe.



Sabato sera,invece,mi sono cimentata negli
Strangozzi alla Spoletina
,completamente fatti a mano,quindi abbiate pietà se non sono perfetti,assicuro,però, che sono stati apprezzati ;)


Ingredienti per la pasta:
300 gr di farina 00

100 gr di farina di grano duro (io ho utilizzato la manitoba)

acqua fredda


Preparazione:

Mescolate gl'ingredienti ed impastate fino ad ottenere un composto omogeneo che avvolgerete nella pellicola e metterete in frigo a riposare per 1 oretta.


Ingredienti per il condimento:

600 gr di pomodorini possibilmente vesuviani,quelli col "pizzo" per intenderci
qualche foglia di basilico
4 cucchiai di olio evo
sale
aglio

Preparazione:
La ricetta prevede di dare una sbollentata ai pomodorini ma se non volete perdere tutti gli aromi allora fate soffriggere due spigghi di aglio tagliati a metà nell'olio,toglieteli quando si saranno imbionditi ed aggiungete subito i pomodorini tagliati a pezzi grossolani e comprensivi di buccia. Fate cuocere aggiungendo il sale,una manciata di foglie di basilico e se vi piace del pepe. Intanto tirate fuori la pasta dal frigo,stendete le sfoglie e tagliate col coltello delle strisce a mò di tagliatelle (in realtà c'è un procedimento specifico per farlo ma è un incubo e quindi ho scelto la strada più semplice).
Tuffatele nell'acqua bollente a cui avrete aggiunto un goccino di olio per evitare che si attacchino,scolatele al dente e fate saltare un attimo nella pentola del sugo.


7 commenti:

manu ha detto...

e beh Cate la prima la salto a pie' pari anche perche' non amo burro & Co, ma la seconda è da leccarsi i baffi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
manu

pattylallo ha detto...

insomma mi hai fatto ingrassare solo a guardarle ma fa niente si vive solo una volta quindi brava

Gorgoglio ha detto...

Le penne allo zafferano le proverò oggi stesso per fortuna ho tutti gli ingredienti in casa :))

piccipocci ha detto...

..slurp! Mi sto leccando i baffi anche se virtualmente ^_^
Clo

Catta ha detto...

barbara,poi mi dici se ti sono piaciute,vero?
Caterina

Puntini ha detto...

Slurp......

Paola.

Angela ha detto...

Cate ogni volta che passodal tuo blog ingrasso almeno di 2 kg,quante cose buone!